Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
NEWS › NEWS CP
HomeNews › Scheda articolo
Formazione: la CISAL interviene per l'attivazione dei corsi al Ministero dell'Istruzione
03 maggio 2004

Dura presa di posizione da parte della confederazione sindacale CISAL INTESA MIUR nei confronti del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Oggetto della contesa la mancata organizzazione dei corsi di formazione professionale per la messa in regola dei dipendenti già impegnati nelle strutture di informazione e comunicazione del Ministero.Previsti e programmati per la fine del mese di dicembre 2003, i corsi non sono ancora partiti, con conseguenti problemi per tutti quegli operatori che a fine anno quando scadrà la proroga concessa dal Ministro Mazzella non avranno più i requisiti per la copertura del loro incarico.Da qui la "vibrata protesta" espressa dal componente della Segreteria nazionale del sindacato Vincenzo Civino, con una lettera indirizzata al Direttore Generale per le Risorse Umane del Ministero Bruno Pagani, al Sottosegretario di Stato Maria Grazia Siliquini e, per conoscenza, al Segretario generale dell'Associazione "Comunicazione Pubblica" Alessandro Rovinetti."Si vuole forse limitare il bisogno del cittadini di sempre maggiori informazioni e diritto di conoscenza, limitando e/o sopprimendo gli URP?", domanda Civino, che conclude la lettera annunciando interventi politici e presso le sedi competenti, nel caso in cui il Ministero non dovesse modificare il proprio orientamento.

Allegati:
1) la lettera inviata da Vincenzo Civino al Ministero dell'Istruzione [13.27 Kb] - download »
archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Agosto »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2020 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto