Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
NEWS › NEWS CP
HomeNews › Scheda articolo
2020: qualificazione professionale di comunicatore pubblico
07 gennaio 2020

 
"Comunicazione Pubblica" è l'unica associazione autorizzata e riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico a qualificare il ruolo di comunicatore pubblico e a rilasciare attestazioni, giuridicamente ammesse, sulla professione dei propri iscritti (L.4/2013).

Nel nuovo Contratto Nazionale di Lavoro dei dipendenti pubblici, per ogni comparto, è sancita la professione di comunicatore pubblico e l'Associazione, nel suo ruolo trentennale di "guida" della comunicazione pubblica, è confermata principale e unico protagonista attestante la professione.

I soci dell'Associazione, che possiedono i crediti utili, possono inviare la richiesta per il documento del 2020, dopo aver compilato e confermato i propri dati sulla scheda di richiesta (www.compubblica.it – attestazione professionale) che va inviata a: compubblica@compubblica.it.

L'attestazione  professionale di comunicatore pubblico ha validità anno solare (1 gennaio - 31 dicembre).

Ricordiamo che, per l'Ente pubblico di appartenenza, è un obbligo includere il documento al "fascicolo personale" esistente presso l'Ufficio personale, poiché attesta e legittima una professionalità specifica e riconosciuta.

La prossima riunione per l'approvazione delle richieste di qualificazione professionale per il 2020 è fissata il 23 gennaio prossimo.

 Per ulteriori informazioni o ragguagli: tel. 02 67100712 o email compubblica@compubblica.it.

archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Agosto »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2020 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto