Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
NEWS › NEWS CP
HomeNews › Scheda articolo
Il contratto non si ferma
16 gennaio 2017

 
Molti colleghi conoscono l'impegno che tutto il Consiglio direttivo di "Compubblica" sta mettendo per riuscire a ottenere il riconoscimento, anche sul posto di lavoro, del comunicatore pubblico. L'obiettivo della nostra Associazione è che il sistema della P.A. comprenda l'importanza strategica di un ruolo, che richiede preparazione, conoscenze, capacità. E non solo a livello centrale. Anzi, sempre di più all'interno dei sistemi di governo locale, che costruiscono quotidianamente un dialogo costante e diretto con i cittadini.

Un ulteriore passo avanti è stato fatto all'inizio del 2013, con l'introduzione della qualificazione che, una volta ottenuta da "Compubblica", si può chiedere di far inserire nel proprio fascicolo personale. Però ci rendiamo conto che tutto ciò non è sufficiente. Per questo abbiamo avviato da tempo un'interlocuzione molto costruttiva con Aran. Il tentativo è che i vertici politici e amministrativi della P.A., con la piena applicazione della Legge 150/2000, riconoscano alla comunicazione pubblica un ruolo non residuale, da prevedere solo nella fase finale di un processo. Il comunicatore pubblico ha un compito strategico e, come tale, deve essere coinvolto nella cabina di regia fin dall'avvio dei progetti, perché può indirizzare in modo più efficace le diverse azioni operative.

Le dimissioni di Matteo Renzi hanno inevitabilmente rallentato, almeno sul piano politico, le trattative sul rinnovo del contratto del pubblico impiego. Però proseguono, a livello tecnico, anche quelle relative ai comunicatori pubblici, sia con le Organizzazioni sindacali sia con i vertici di Aran. Un percorso non facile, perché le resistenze sono molte.

Però "Compubblica" non molla, convinta com'è di quanto sia sempre più strategica la comunicazione pubblica per riconquistare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni. In un momento storico in cui il partitismo e, di conseguenza molti organi d'informazione, tendono sempre più a mescolare ruoli e funzioni, disorientando le popolazioni.

Claudio Trementozzi

archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Ottobre »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Formazione on line Aiuto Milano 2017 P.A.: Social network e comunicazione pubblica 2.0 Sassari 2017 Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2017 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto