Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
NEWS › NEWS CP
HomeNews › Scheda articolo
Marketing sociale: a Fondazione Meyer e IKEA il premio Sodalitas 2003
21 maggio 2004

andato alla campagna "Abbiamo a cuore il futuro dei più piccoli", realizzata dalla Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e da IKEA Italia, il primo premio per la migliore campagna di marketing sociale nell'ambito della seconda edizione del Sodalitas Social Award, il concorso promosso dall'Associazione per lo sviluppo dell'imprenditoria nel sociale. L'istituzione e l'azienda si sono aggiudicate il riconoscimento dedicato quest'anno alle iniziative finalizzate a promuovere la diffusione della responsabilità sociale attraverso l'emulazione per il profondo radicamento di una sinergia che, parole degli organizzatori, "ha trasceso la tradizionale intesa tra partner".All'origine della campagna, la volontà di collaborare per la costruzione della nuova sede dell'Ospedale Meyer, cominciata nel 2001 e da completare entro il 2005. Una collaborazione che ha coinvolto anche i clienti del nuovo punto vendita IKEA Sesto Fiorentino/Firenze, con numerose iniziative finalizzate alla diffusione della conoscenza del progetto e al coinvolgimento diretto dei cittadini e clienti alla realizzazione del complesso.Un vero e proprio "percorso di amicizia", come specificano i due promotori del progetto, cominciato con l'apertura del centro vendita fiorentino di IKEA nel novembre 2002 e destinato a protrarsi fino all'apertura dell'Ospedale. Tre anni di partnership sostenuta dall'azienda con un contributo fisso annuale e con una parte variabile, dipendente dai ricavi derivanti dalle vendite finalizzate al sostegno del progetto e dalle altre iniziative di comunicazione e sensibilizzazione messe in campo dal binomio.Tra queste affissioni cartacee promosse in città e nel punto vendita, realizzazioni di jinlges e video, promozioni ad hoc e l'allestimento di un "angolo Meyer" nello spazio di Sesto Fiorentino. E ancora tante iniziative promosse sul territorio, da una spettacolo teatrale natalizio, al family day aperto ai dipendenti e familiari dell'ospedale e dell'IKEA, oltre che ai donatori della Fondazione. Ma non finisce qui: IKEA ha contribuito anche con attività di consulenza nelle fasi di progettazione e allestimento degli spazi nell'attuale ospedale, e realizzato gli arredi del Day Hospital oltre che le cucine e gli spazi relax per le mamme, la mensa aziendale e gli uffici della Fondazione.Un rapporto di assoluta intensità, quindi, la cui efficacia è tutta riassunta nei dati di vendita dei prodotti in promozione, e in quelli di adesione alle varie iniziative fin qui promosse. Senza contare il sensibile aumento di donazioni al Meyer, permesso dalle campagne informative promosse nello spazio vendita e nel catalogo IKEA, distribuito a circa 800.000 persone in Toscana e Umbria.Ottime ragioni per l'assegnazione del riconoscimento, che premia anche il primo tentativo messo in atto da IKEA per impegnarsi sul territorio con operazioni di marketing sociale. E che, soprattutto, incentiva l'azienda a ripetere l'iniziativa in altri contesti, e in particolar modo nei punti vendita di prossima aperta in Italia, a cominciare dalla sede partenopea. All'origine di questo importante risultato, commenta la Fondazione Meyer esprimendo soddisfazione per il riconoscimento, la condivisione dei due partner sul ruolo dei bambini nella nostra società: "non adulti in scala ridotta ma soggetti con sensibilità e necessità proprie e ben precise".Per maggiori informazioni:Fondazione dell'Ospedale pediatrico Anna Meyer OnlusVia Masaccio 222 50132 Firenzetel: 055 56 62 316fax: 055 56 62 300e-mail: fondazione@meyer.it
archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Ottobre »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2020 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto