Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
LA RIVISTA
HomeLa Rivista › Scheda evento
Il documento dei sindacati: un punto di svolta
Numero 99 dicembre


Questo numero, l'ultimo del 2006, non poteva chiudere l'anno senza parlare di quello che ritengo un significativo risultato. Il Documento sottoscritto all'unanimit? dai Sindacati nazionali del pubblico impiego CGIL-CISL e UIL rappresenta il punto di svolta che premia la coerenza e la linearit? del nostro impegno e del nostro lavoro.
L'Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale vede cos? riconosciuta una linea di politica associativa che, in questi anni non facili per la comunicazione e i comunicatori pubblici, non ha mai abbandonato.
Il fortunato slogan che, anche per il 2007, esprime la campagna di adesione all'Associazione, recita: "mentre altri promettevano, noi abbiamo fatto" e il Documento sindacale ? la riprova che in un mondo dove le parole si sprecano e i fatti latitano, noi abbiamo lavorato bene. Sarebbe stato facile unirci al coro delle promesse ma non sarebbe stato corretto.
Anche noi abbiamo fretta di veder rispettata e attuata la Legge 150, anche noi crediamo sbagliato
sollecitare professionalit? e competenza, qualit? troppo spesso negate nell'agire quotidiano di molte Amministrazioni.
Tuttavia abbiamo sempre indicato con realismo e fermezza l'unica strada percorribile, rifiutandoci di trascinare il grande movimento che rappresentiamo verso inutili scorciatoie e altrettanto inutili scontri.
Anche oggi di fronte alla presa di posizione unitaria delle Organizzazioni sindacali non vogliamo illudere nessuno n? ci vogliamo illudere.
Siamo ad un punto importante ma non certamente ad un punto d'arrivo.
? un'idea da mondo delle veline che le cose si risolvano da sole o che si ottengano miglioramenti solo perch? li si chiedono.
Leggi, documenti, prese di posizione servono per indicare le tappe verso un risultato finale che si raggiunger? solo con l'impegno di tutti.
Anche per questo motivo e anche in questa occasione rinnoviamo l'invito ai nostri soci, ma anche
a tutti coloro che operano in servizi e strutture della comunicazione pubblica, ai giovani neolaureati e agli studenti delle Facolt? di Scienze della Comunicazione di aderire alla nostra Associazione, di esserci vicini e di condividere con noi una strategia che, finalmente, ci consentir? di veder legittimate competenze e professioni.
La Pubblica Amministrazione italiana cos? come l'Europa, hanno bisogno di professionisti per migliorare l'efficienza delle organizzazioni, l'efficacia delle prestazioni e la qualit? dei servizi. Hanno bisogno di costruire e mantenere altres? canali diretti con i cittadini, di cercare un nuovo dialogo alla pari con le comunit? locali, nazionali ed europee.
Hanno bisogno di una comunicazione pubblica definitivamente staccata dalla propaganda e lontana dai clich? e dagli stereotipi della comunicazione commerciale.
Hanno bisogno, in una parola, di una comunicazione pubblica del tutto nuova e originale. I comunicatori pubblici sono in grado di garantire, con professionalit? ed entusiasmo, questa nuova indispensabile disciplina.
Lo abbiamo sostenuto quando eravamo soli e qualcuno cercava di farci passare per una piccola lobby, lo ribadiamo oggi forti del consenso dei sindacati e del riconoscimento di tante Amministrazioni.
Il 2007 sar? un anno importante per la comunicazione e per i comunicatori pubblici.
L'appuntamento, per confermarlo, ? gi? fissato per il 6, 7 e 8 novembre prossimi in occasione della quattordicesima edizione di COM-PA.



Alessandro Rovinetti, Segretario generale dell'Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale




archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Ottobre »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2019 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto