Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
LA RIVISTA
HomeLa Rivista › Scheda evento
COM-P.A. 2003: dieci anni di Comunicazione Pubblica
Numero 80 Luglio - Agosto

Mercoled? 17 settembre, quando il ministro Luigi Mazzella inaugurer? la decima edizione di COM-P.A., il Salone della Comunicazione Pubblica e dei Servizi al Cittadino, prender? il via un appuntamento importante per amministratori, dirigenti pubblici, studiosi, giornalisti, esperti della comunicazione e si concluder? una sfida largamente vinta. La sfida era dimostrare come nel nostro Paese vi potesse essere posto per una rassegna che, senza scadere nella propaganda o nell'autoreferenzialit?, fosse in grado di affrontare questioni centrali per il rinnovamento e la modernizzazione della Pubblica Amministrazione. Quando nel 1994 la nostra Associazione, tra difficolt? e problemi di ogni genere, avviava la prima edizione di COM-P.A., pochi avrebbero scommesso sul successo di una iniziativa che pretendeva di dare voce e sostanza al movimento che raccoglieva i primi innovatori della Pubblica Amministrazione. Eppure, anno dopo anno, espositori, relatori e visitatori, tutte presenze importanti e puntuali all'appuntamento di Bologna, hanno saputo costruire, assieme a noi, una rassegna che non ha l'eguale in Italia e in Europa. In un tempo in cui fiere e mostre dedicate alla Pubblica Amministrazione si moltiplicano con inquietante rapidit? e con risultati non sempre esaltanti, COM-P.A. non solo ha saputo mantenere la posizione, ma si ? affermato come un appuntamento da non mancare per tutti coloro che sono impegnati sul fronte della comunicazione e dell'innovazione. COM-P.A. rappresenta uno spazio di incontro libero e aperto al confronto tra idee e posizioni diverse, un momento importante per trarre un bilancio delle cose realizzate nel corso dell'anno e per prefigurare e definire quelle che ci attendono. Una manifestazione che tutti sentono propria perch? non ha mai preteso di scegliere o di rappresentare una parte del grande movimento della comunicazione. Al contrario, la nostra Associazione, si ? sempre battuta perch? risultasse evidente come la comunicazione della Pubblica Amministrazione fosse una questione fondamentale per il cambiamento e la democrazia e, proprio per questo, appartenesse a tutti coloro che vogliono Amministrazioni moderne e servizi pubblici efficaci e di qualit?. Ma il 2003 ? un anno particolare non solo per COM-P.A. Altre ricorrenze saranno festeggiate. I dieci anni delle facolt? di Scienze della comunicazione, i tre anni della approvazione della legge 150, i dieci anni della promulgazione del DLgs 29 che ha reso obbligatori gli Uffici per le Relazioni con il Pubblico. Momenti coerenti di un cammino iniziato nel 1990 e che, a Bologna, troveranno occasioni importanti per bilanci e prospettive all'interno di un programma che mai come quest'anno si annuncia ricco e interessante. Negli oltre cento incontri previsti, infatti, si parler?, fra l'altro, di e-government, nuove professioni, city marketing, sussidiariet? orizzontale e verticale, rapporto tra nuove tecnologie e comunicazione. Agli incontri e ai convegni si aggiungono i laboratori di comunicazione pubblica, gli eventi speciali, i percorsi didattici riservati alle scuole superiori, le presentazioni di volumi e riviste, le ricerche nazionali su aspetti qualificanti la comunicazione pubblica. A tutti coloro che, anche quest'anno, vorranno essere a Bologna, va il nostro pi? cordiale benvenuto e il pi? sincero grazie per continuare, assieme a noi, questa splendida avventura.
Il Segretario Generale Alessandro Rovinetti



archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Ottobre »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2019 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto