Home Agenda Associazione Attivita' Documentazione Link Contatti
cerca
LA RIVISTA
HomeLa Rivista › Scheda evento
OTTO ANNI DI SUCCESSI
Numero 70 Novembre - Dicembre

Cari amici, saluto e ringrazio a nome dell'Associazione "Comunicazione Pubblica" le autorit? qui convenute e tutti i partecipanti all'ottava edizione di COM-PA.. Innanzi tutto, do lettura di un messaggio che ci ? pervenuto da parte del presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi: "Il Salone della comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino ? un significativo evento che valorizza il rapporto di trasformazione della Pubblica Amministrazione per migliorare il dialogo tra Istituzioni, imprese e cittadini. La trasparenza dell'attivit? amministrativa accresce la fiducia tra la collettivit? e i pubblici poteri ed ? garanzia di economicit? e di efficienza. Esprimo il mio apprezza-mento all'Associazione "Comunicazione Pubblica" che celebra il suo decennale, per l'impegno a consolidare una cultura amministrativa di servizio al cittadino. A tutti i presenti invio i miei pi? cordiali saluti e un sincero augurio di buon lavoro".
L'ottava edizione del Salone della comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino trova ad un bivio l'Associazione che lo ha promosso e che lo ha portato ad un crescente successo, testimoniato e misurabile sia in termini quantitativi, numero di espositori, di relatori, di incontri nazionali e di tavole rotonde, che qualitativi, attenzione del mondo politico e dei media, partecipazione rappresentativa e qualificata dei pi? diversi settori della societ? italiana.
Se richiamo al momento dell'inaugurazione di COM-P.A., la questione delle scelte che stanno di fronte all'Associazione non credo di compiere un'azione impropria, poich? il piccolo miracolo rappresentato annualmente dal Salone, occasione unica di discussione libera e di appassionato impegno civile, ? dovuto, oltre che naturalmente alla dedizione e all'intelligenza degli amici che vi lavorano con grande impegno anche, e forse soprattutto, alle caratteristiche fondanti e vitali dell'Associazione stessa, che sono il rifiuto della prospettiva corporativa pur nella rivendicazione del valore, della preparazione e delle esperienze professionali. La richiesta ? di essere giudicati per le proposte e le idee avanzate, la scelta di una libera associazione si giustifica per la capacit? di iniziativa e non per la vicinanza a questo o a quel gruppo di potere.
Oggi ci pare di poter dire che la Legge 150, i cui obiettivi di fondo abbiamo perseguito per anni costituisce anche un nostro successo, raggiunto in stretta collaborazione con la Federazione Nazionale della Stampa e con supporto di larghissimi settori del Parlamento italiano, ma non per questo intendiamo evitare confronti, ricercare miglioramenti, ben al contrario, vogliamo approfittare dell'occasi per lanciare campagne e iniziative che sappiano allargare il numero degli interlocutori approfondire ed estendere il rapporto con i cittadini e l'opinione pubblica, e che tutto questo avvenga alla luce del sole, tirando le conseguenze della sperimentazione e non di interessi particolari precostituiti. Cos? per queste ragioni attendiamo con grande interesse l'intervento del ministro Frattini, sicuri come siamo che i suoi propositi e progetti vanno nel senso di una piena valorizzazione, non solo amministrativa ma direi etico-politica della legge e, in particolare, del suo articolo 8 che definisce l'area ampia e articolata di interventi degli URP visti non solo e non tanto come semplici sportelli di "botta e risposta". Per parte nostra siamo pronti ad assumere, forti della nostra autonomia conquistata sul campo, responsabilit? e impegni.
? difficile dire in poche parole qual'? oggi la situazione della comunicazione pubblica nel nostro Paese, ci pare tuttavia che si possa affermare che esistano oggi tutte le condizioni, dal punto di vista per cos? dire della domanda e da quello dell'offerta e delle possibilit? tecniche che oggi il mercato ci offre per far fare al rapporto Istituzioni-cittadini un positivo salto di qualit?, verso uno scambio pi? continuo, pi? maturo e pi? consapevole ? il contesto in cui si collocano le priorit? tematiche di questo COM-P.A. che sono, come sapete, le nuove tecnologie, la Legge 150 per l'appunto, l'Europa, la formazione. Dando la parola alle autorit? qui convenute per la cerimonia di inaugurazione, dopo una visita che il ministro Frattini ha compiuto, credo sufficientemente esaustiva delle esposizioni, non posso che confermare una nostra convinzione: l'iniziativa per una comunicazione pubblica efficace appartiene pienamente alla battaglia per la riforma, e la battaglia per la riforma ? gi? di per s? una parte rilevante della riforma.



archivio completo »

AGENDA
tutti gli appuntamenti di Ottobre »












"Comunicazione Pubblica" sostiene

Mappa Aiuto Credits Privacy

Comunicazione Pubblica - Direzione di Milano tel./fax 02/67100712 r.a.
2001-2019 © Comunicazione all rights reserved - P.Iva 04630291005

Il sito web dell'Associazione Comunicazione Pubblica non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto